Sopra il petrolio

La grande differenza tra Iraq e Libia è che nel secondo caso una parte della popolazione in rivolta ha invocato l’aiuto di altri paesi per evitare di finire massacrata sotto le bombe del “proprio” dittatore. La cosa può eventualmente essere assimilata alla repressione dei curdi attuata da Saddam Hussein nel 1991, durante Desert Storm; però in quel caso una forza di occupazione straniera era già presente sul territorio e non intervenne per imprecisate motivazioni (pressioni turche?) a difesa della popolazione civile. Il paragone più diretto però è effettivamente quello della guerra contro la Serbia di Slobodan Milosevic in Bosnia-Herzegovina, quando le forze NATO, con la significativa presenza della Germania, alleata dei croati, intervennero per fermare il massacro che i Serbi conducevano nel vicino Stato musulmano a suon di campi di concentramento, bombardamenti indiscriminati e altre atrocità che ha poco senso ricordare in questo momento.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...